Autore Topic: Il mio primo Atlante  (Letto 397 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Il mio primo Atlante
« il: 25 Set 2017 18:52:27 »
Ho trovato questo vecchio cd istruttivo per bambini e visto che non un gioco, mi chiedevo se interessava il carimento nel sito oppure no.

Ps: non so di che anno , ma l'ho ricevuto da piccolo, lo davano con l'estath.



Vitali80

  • Kombattente di Mortal Kombat II
  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 6.060
  • Mi trovate alla Tana di Goro, oltre il portale.
    • Mostra profilo
    • Il Mondo dei Vecchi Giochi
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #1 il: 26 Set 2017 01:23:55 »
Va benissimo, io tempo fa ho uppato questo



IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #2 il: 26 Set 2017 03:06:50 »
Ottimo, per a quanto pare il cd protetto, come posso fare per estrarlo?

tatsumi

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 419
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #3 il: 26 Set 2017 11:36:37 »
In che senso protetto? Prova con un qualsiasi programma gratis o in prova che trovi su google per creare immagini dei cd. ISO, bin+cue... sti formati qua. Cazzarola non avranno messo i drm su un cd venduto con l'estathe! :o

IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #4 il: 26 Set 2017 11:42:42 »
Ho provato con imgburn, con alcohol 120, ad estrarre i file del cd e metterli in una cartella e niente, mi da errore. Il cd funziona perch ho gia provato a farlo partire.

tatsumi

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 419
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #5 il: 26 Set 2017 15:19:52 »
Ma come sta messo? scolorito dal sole oppure graffiato? attenzione perch sono peggio i graffi sulla superficie superiore, se si "buca" lo strato sopra spesso il risultato sono parti illeggibili. Il fatto che parta non vuol dire niente, io avevo un cdrom di demo della Disney (trovato con le merendine), partiva ma ad essere danneggiati erano soltato certi file, quindi andava in crash solo facendo determinate cose all'interno del programma. Per curiosit gliela fai a fare uno screenshot della cartella principale del cdrom? Almeno vedo se ci sono dei file tipici di alcune protezioni. Per caso sul lato di lettura del disco, vedi degli anelli circolari?
« Ultima modifica: 26 Set 2017 15:22:58 da tatsumi »

IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #6 il: 26 Set 2017 16:33:19 »
Il cd molto graffiato, ma non ci sono buchi, nessun anello. Ho finito di creare l'immagine e neanche parte. In realt l'avevo gia estratta questa mattina con un altro programma, che mi aveva dato qualche errore, per partiva. Prover di nuovo ad estrarla cos, magari la carico come versione Test. E se la gente non riscontra problemi la inserisco ufficialmente.

Ps: con clonecd l'errore come puoi vedere era di lettura, mentre con power copy l'errore byte copied does not equal reported file size, per con il secondo il gioco si avvia.
« Ultima modifica: 26 Set 2017 16:47:54 da IraFunesta »

tatsumi

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 419
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #7 il: 26 Set 2017 17:43:40 »
:wow: Con tutti quei settori illeggibili, un miracolo che ti parta! e comunque di sicuro s' corrotto qualcosa nel programma. Ovviamente per buchi non intendo che il cd forato ma punti dove la stampa soprastante "grattata via" insieme a quello strato metallico riflettente che c' sotto. Sai...succedeva spesso con questi cdrom a basso costo in bundle nei supermercati, erano delicatissimi e alla minima buttavi via tutto.

Fato

  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 594
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #8 il: 26 Set 2017 21:49:58 »
Prova con burnatonce o cdrdao a linea di comando



Comandi cdrdao

Questi i comandi in Lubuntu

cdrdao scanbus
Cdrdao version 1.2.3 - (C) Andreas Mueller <andreas@daneb.de>
/dev/sr0 : HL-DT-ST, DVDRAM GH24NSD1 , LG00
/dev/sr1 : CDEmu   , Virt. CD/DVD-ROM, 1.10

cdrdao read-cd --device /dev/sr0 --datafile nome_file.bin --read-raw --rspeed 4 --paranoia-mode 2 nome_file.toc

per convertire il file toc:

toc2cue nome_file.toc nome_file.cue

Poi utilizza eccregen per correggere i settori


IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #9 il: 27 Set 2017 00:05:12 »
Ho provato burnatonce e la scansione non finiva mai, mentre per l'altro programma non ho lubuntu per testarlo. Potrei postare la versione che sono riuscito ad estrarre, cos se ti va potresti provare tu con lubuntu.

Fato

  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 594
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #10 il: 27 Set 2017 10:37:04 »
???

Se hai estratto l'immagine come ho scritto, posso fare qualcosa

Con burnatonce, dipende dalle impostazioni che hai impostato


P.S.: Laptop Toshiba Satellite monta MATSHITA DVD-RAM UJ-841S
« Ultima modifica: 27 Set 2017 11:16:54 da Fato »

tatsumi

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 419
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #11 il: 27 Set 2017 13:50:48 »
eh per un bello sbatti in paragone a quello che c' in gioco, star l a imbastire lubuntu (e impararsi la sintassi Linux, che per l'utente informatico modesto non propriamente intuitivo) mi sembra non valga la pena. Che poi se il disco parecchio rovinato come sembra, come cavolo recuperi il tutto al 100%? Secondo me potresti prima provare con Blindwrite (visto che tanto li stai provando tutti), guarda i suoi settaggi, non lo conosco molto ma dicono gestisca bene i settori danneggiati. Come anche proverei un altro approccio tipo isobuster, ne parlano bene per il data recovery, in pratica ci dovrebbe essere una funzione per cercare di fare una copia su disco fisso del disco danneggiato.

Domanda stupida: hai un altro pc o lettore a cui dare in pasto il disco? non cos raro che un cd "al limite" venga magari letto da un reader e non da un altro. Se non danneggiato sopra poi, uno di quei dischi che secondo me pu essere recuperato con qualche tecnica di "rigenerazione" della superficie di quelle che trovi descritte online, tipo usando la cera per l'auto. Oh male che vada butti via tutto, considera queste opzioni tanto non hai niente da perdere.
« Ultima modifica: 27 Set 2017 13:57:08 da tatsumi »

Fato

  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 594
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #12 il: 27 Set 2017 14:46:08 »
No, Cdrdao si trova anche per windows, infatti burnatonce usa cdrdao, la sintassi cambia solo per il "device"

Windows "mi posso anche sbagliare"

--device 0,1,0

Debian modificato "Lubuntu"

--device /dev/sr0

I driver sono gli stessi


Per Irafunesta

Il file *.cue creato con burnatonce riporta un errore

Infatti riprovandolo con windows xp in vmware riporta sempre lo stesso errore:

Citazione
FILE "c:/Disk1.bin" BINARY
  TRACK 01 MODE1/2352
    INDEX 01 00:00:00

Basta correggere:

Citazione
FILE "c:\Disk1.bin" BINARY
  TRACK 01 MODE1/2352
    INDEX 01 00:00:00
« Ultima modifica: 27 Set 2017 15:28:43 da Fato »

IraFunesta

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
    • Mostra profilo
Re:Il mio primo Atlante
« Risposta #13 il: 27 Set 2017 17:59:36 »
Scusa Fato, ma non ci capisco nulla XD Comunque non avendo la cera per auto ho provato con altri metodi letti su internet e niente, mi sa che mi arrendo. A quanto pare comunque i settori danneggiati sono alcune immagine ed una cartella movie.
Peccato per, era un ricordo d'infanzia.