Autore Topic: PC LEGAL CRIME - ENG  (Letto 1562 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline amidar

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
PC LEGAL CRIME - ENG
« il: 20 Mag 2015 15:36:27 »
LEGAL CRIME


VERSIONE PC

O.S.   WIN 95 (Funziona anche con xp)

LINGUA - INGLESE

ANNO 1997

GENERE RTS

PRODOTTO DA Byte Enchanters







Vecchio rts ambientato nella Chicago anni 20.Costruisci l' impero del crimine, ottieni il controllo politico ed economico su tutta la citt,estorsione e scontri a fuoco,mazzate con altre bande.Se sei astuto,freddo,intelligente e leale questo rts fa per te.
  O0



CIAO BELLI   http://www.mediafire.com/download/7c1iw24u6mimxep/Legal+Crime.rar







"

   
« Ultima modifica: 20 Mag 2015 15:47:53 da amidar »
"Salve! Mi chiamo Guybrush Threepwood e voglio diventare un pirata!"
"...no grazie, siamo al completo"


Offline Gianni

  • Administrator
  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 4.793
  • Karma: +3/-0
    • Mostra profilo
Re:PC LEGAL CRIME - ENG
« Risposta #1 il: 20 Mag 2015 23:12:41 »
 :ciaonew: a te Amidar! Grazie per questo RTS, non me lo far scappare  :evvai: :sbav:
Scrivere viaggiare senza la seccatura dei bagagli. (Emilio Salgari)

Offline luca76

  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 4.348
  • Karma: +15/-0
  • Non lamentarti del problema, risolvilo...
    • Mostra profilo
Re:PC LEGAL CRIME - ENG
« Risposta #2 il: 21 Mag 2015 09:08:09 »
Ottimo contributo, amidar!  :bravo:
Luca

Offline amidar

  • SottoUfficiale
  • ****
  • Post: 344
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:PC LEGAL CRIME - ENG
« Risposta #3 il: 21 Mag 2015 09:31:00 »
 :grazie:
"Salve! Mi chiamo Guybrush Threepwood e voglio diventare un pirata!"
"...no grazie, siamo al completo"


Offline Gianni

  • Administrator
  • Ufficiale
  • *****
  • Post: 4.793
  • Karma: +3/-0
    • Mostra profilo
Re:PC LEGAL CRIME - ENG
« Risposta #4 il: 21 Mag 2015 09:58:48 »
 :offtopicanim: Amidar la tua firma strepitosa   :gogogo:
Scrivere viaggiare senza la seccatura dei bagagli. (Emilio Salgari)